Comunichiamo Amici, non è mai abbastanza!

Lei esplora con disinvoltura l’ascolto partecipato di chi abbiamo di fronte, la manipolazione dell’attenzione, il linguaggio del corpo, l’organizzazione del contenuto e la creazione della giusta forma con cui trasmetterlo. A tutti noi è possibile imparare a comunicare efficacemente e consapevolmente?

Sì ed è un’ottima notizia! Comunicatori non si nasce, ma lo si può diventare. C’è una sola brutta notizia: come recitava un interessante motto, il Successo viene prima del Sudore solo nel vocabolario. Nel senso che comunicare in modo efficace e consapevole presuppone un po’ di fatica, un po’ di studio e tanto esercizio, prima di veder arrivare il successo!

Adoperare dei trucchi per comunicare efficacemente, non diventa una sofisticazione, un’adulterazione, un’alterazione che può compromettere il tessuto dei rapporti, minandoli sul piano etico?

Tutt’altro, aiuta semmai l’etica dei rapporti. Facciamo due esempi attraverso due metafore. La pistola ha delle colpe per il fatto che ferisce e uccide o è chi la usa che ha delle colpe? Se io mi iscrivo a un corso di autodifesa, per evitare di essere sopraffatto per strada la notte da un balordo, imparo a ricevere e neutralizzare un calcio, giusto? Bene, ma se una persona sa tecnicamente come ricevere un calcio e neutralizzarlo, significa che ha anche imparato a tirarlo un calcio. Dunque la responsabilità sarà del corso di autodifesa o del singolo che decide di tirare un calcio? Per arrivare al punto, la comunicazione efficace aiuta tantissimo i rapporti umani, quando qualcuno ha bisogno di un aiuto, quando voglio ottenere una vendita corretta, quando desidero raggiungere un obiettivo di lavoro o di studio. È altrettanto chiaro che le medesime tecniche posso usarle per manipolare qualcuno o fare una truffa, per esempio raccontare una bugia. Ma non sarà possibile dare la colpa di ciò alla comunicazione efficace! Sarà responsabilità di ognuno di noi saperla usare bene. Per questo motivo, chi studia la comunicazione efficace diventa semmai ancora più etico, proprio perché sceglie costantemente la via che gli è propria, la più pulita, la più in linea con i propri valori, per comunicare con gli altri.

Lei realizza una declinazione pratica e concreta di una rivoluzionaria scoperta scientifica: i neuroni specchio. Reputa che la scoperta del Professor Rizzolatti sia applicabile esclusivamente in un contesto di vendita, meramente commerciale o anche nella vita privata?

Innanzitutto la scoperta del geniale Prof. Rizzolatti è stata fatta in ambito medico, nell’ambito delle neuroscienze. Viene usata per motivi terapeutici e per ridurre i tempi di risoluzione di grandi patologie o grandi lesioni dovute agli incidenti. Partendo da queste basi, il neuro-marketing ha sfruttato queste nuove conoscenze per implementare le tecniche di marketing e indurre il cliente a un acquisto più o meno consapevole. Per ultimo, io ho semplicemente fatto una declinazione dei concetti derivati dai neuroni specchio nell’ambito della comunicazione e della vendita. Chi legge il mio libro “I segreti della comunicazione efficace” si accorge facilmente di quanto mettere l’altro al centro sia un’operazione tanto etica quanto utile. Le due cose vanno di pari passo, impossibile non capirlo visti i risultati che sono davvero evidenti!

Roberto, lei è un comunicatore nonché formatore professionista, che, da un ventennio, si occupa di comunicazione corporate, di condurre format televisivi, radiofonici e alcuni dei più importanti eventi live del nostro Paese. Quanto ha influito la sua esperienza nel redigere un testo tanto coinvolgente?

È un po’ come chiedere a un violinista quanto conta l’aver suonato in tutto il mondo per aver inciso il suo ultimo disco. La risposta è 100%. Ma non solo il lavoro, anche la vita privata. Da questo punto di vista, la comunicazione non ha confini e distinzioni nette. Chiunque comunica sempre e inevitabilmente. Che si tratti di comprare un biglietto del tram, di chiedere un permesso sul lavoro, di assumere una persona o di fare un’intervista. Comunicare è imprescindibile, per questo conviene farlo consapevolmente!

Perché io o la mia vicina di casa dovremmo preoccuparci di “venderci al meglio”?

Perché il mondo che circonda lei e la sua vicina di casa, ma in realtà tutti noi, è un mondo non facile, in cui il lavoro scarseggia rispetto alle risorse disponibili, in cui non si sa mai cosa ci può accadere e in cui chiunque sia arrivato al successo dice che una delle 3 cose più importanti per realizzarsi nella vita è avere buone relazioni. E, guarda un po’, le relazioni si trovano e si gestiscono con una sola cosa: la comunicazione. Se la sua vicina di casa vuole un lavoro che la valorizzi, la soddisfi umanamente ed economicamente, una famiglia che le voglia bene e degli amici da aiutare e da cui ricevere aiuto, se in definitiva vuole migliorare il mondo, conviene che impari a comunicare in modo efficace. Visto che comunque dovrà comunicare, conviene farlo in modo intelligente! Per questo ho ideato il mio motto, per non dimenticarlo mai:

Comunichiamo Amici, non è mai abbastanza!

Roberto Rasia dal Polo, presentatore professionista e senior trainer, dal 2002 è giornalista pubblicista. Ha condotto per 10 anni il programma di motori di Radio24 e per 8 anni numerosi format tv su SKY. Roberto ad oggi ha condotto più di 700 eventi live, fra convention, press conference, presentazioni di prodotto e incentive. È docente di Public-Speaking presso PrimoPiano, Ente Terzo dell’Ordine dei Giornalisti. Nel 2009 ha fondato la 12punt6 SaS, società di Comunicazione Video che gestisce il brand DilloconunVideo.it. Nel 2003 è uscito il suo primo libro “Occhio, ti manipolo!” (Gaffi Ed.) oggi esaurito e nel 2018 il secondo manuale “I trucchi della comunicazione efficace”, (Jouvence Ed.). Oggi è il Direttore Comunicazione e Formazione del Gruppo Pellegrini. – www.RobertoRasia.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...