Scopri perché sei unico e ottieni attenzione, fiducia e contatti!

Le persone sono semplici da capire: desiderano essere intese, appagate e stimate. Possiamo assimilare il principio di qualsivoglia attività di marketing in un’unica domanda: “Dimmi chi sei”?

A chi si rivolge siffatta domanda?

A chiunque desideri comprendere quale sia la differenza tra lui ed il resto del mercato, affinché venga scelto. L’obiettivo è renderci simili a coloro dai quali vorremmo essere preferiti. Se si ripensa alla propria vicenda commerciale, ci si renderà conto che si acquista un prodotto dalla persona a noi più somigliante.

Mettere a fuoco la propria identità è funzionale a selezionare il pubblico che si vuole ottenere?

Certo! E’ fondamentale incontrare il pubblico che ci rappresenti. Il pubblico, infatti ci regala fiducia se ci trova autentici, posto che si forniscano le informazioni utili e funzionali all’obiettivo commerciale che s’intende perseguire e raggiungere: governance del brand, ovvero tentare di governare le percezioni degli altri.

Lei è un esperto di strategie di personal branding; di certo, uno dei blogger di business più seguiti in Italia.

Quale posizione etica assume rispetto al marketing?

Le mie posizioni etiche mirano ad un percorso sostenibile che non intende illudere. Io traccio una via da seguire: lavorare alacremente, con impegno poiché non esistono ricette per raggiungere con certezza il successo. Evidenziare il meglio di noi, non trascurando di mettere in luce le criticità e le debolezze, in quanto foriere di credibilità.

Il personal branding è divenuta una tra le attività e le competenze trasversali più rilevanti per spuntarla nella gara ad emergere, a differenziarsi ed essere rammentati dai potenziali clienti o collaboratori.

Ci spiega concretamente cos’è?

Mettere in mostra il proprio specifico, inconfondibile stile ad un pubblico che potrebbe “acquistarci”! Si pensi ad un’assunzione.

Lei è stato relatore ai maggiori eventi italiani in ambito di comunicazione digitale e marketing, tra cui: Philip Kotler Forum, Brand Festival, InspiringPR, SMAU, Automotive Dealer Day, Web Marketing Festival e Social Media Week.

Quali sono le strategie per una comunicazione efficace?

La strategia è ottenere l’attenzione, fermare chi usa uno smartphone ed indurlo ad ascoltarci o leggerci; farci reputare autorevoli rispetto ad un tema.

Riccardo Scandellari è autore del blog di marketing e comunicazione skande.com. Nel 2012 ha fondato, insieme a Rudy Bandiera, la società NetPropaganda S.r.l. Autore dei libri “Dimmi chi sei” (2020), “Rock’n’Blog” (2018), “Promuovi te stesso” (2016), “Net Branding” (2015) e “Fai di te stesso un Brand” (2014). Collabora con la piattaforma Amazon Audible, come autore di contenuti e Podcast sul Marketing. Ha svolto docenze e master per: Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia, CUOA Business School, Mediolanum Corporate University, IUSVE – Istituto Universitario Salesiano Venezia, Europe Innovation. Relatore ai maggiori eventi italiani in ambito di comunicazione digitale e marketing, tra cui: Philip Kotler Forum, Brand Festival, InspiringPR, SMAU, Automotive Dealer Day, Web Marketing Festival e Social Media Week.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...