Lady Mafia

Lady Mafia punta il focus attentivo sulla “Società” foggiana, la quale, pur forte ed efferata, tuttavia è pressoché ignorata dai mezzi di comunicazione di massa. Quali sono le ragioni in cui risiede la sua scelta di contestualizzazione? Una Foggia nascosta e umbratile, fatta di night-club e prostituzione, droga e gioco d’azzardo.

In primis tale scelta risiede nel fatto che io sono di Foggia e ho sempre avuto l’impressione che lo Stato tratti la mia città come una città di serie b, dove gli abitanti sono abbandonati al loro destino. Foggia è piena di gente per bene, di gente che vive in maniera onesta, di gente che a volte deve accettare compromessi difficili pur di andare avanti. A mio avviso è proprio in città come Foggia che la presenza dello Stato deve farsi sentire maggiormente.

Macchinazioni, intrighi, segreti, misteri, verità sapientemente celate, insabbiamenti, enigmi: sono ingredienti essenziali del noir. Il suo romanzo in che misura diverge dal genere codificato?

Lady Mafia è il noir per eccellenza, almeno io l’ho progettato così. Sono appassionato di noir e in quest’opera ho voluto davvero concentrare e mescolare insieme tutti gli ingredienti che rendono meraviglioso e intrigante il genere noir. Aggiungerei anche un pizzico di eros, agli ingredienti riportati nella domanda.

Il percorso dei protagonisti si dipana anche a ritroso nel tempo; si serve di ricordi ingialliti e via via emergenti. La sua personale indagine adopera flashback che compongono un puzzle di notevole suspense. Quale valore attribuisce all’elemento della “memoria” nella sua produzione? Si possono davvero chiudere i conti con il passato?

Il passato accompagna tutto il percorso di vita della protagonista del romanzo, e alla fine si arriverà alla triste conclusione che del passato non ci si può mai del tutto liberare. L’unica cosa che si può fare è imparare a conviverci il meglio possibile.

La sua scrittura, scorrevole ed incisiva, diretta e fluida, pare rinviare al linguaggio delle serie TV. Quanto risponde ad una sua precisa volontà la contaminazione dei linguaggi?

Questa è una domanda assolutamente centrata. Ho scritto Lady Mafia proprio pensando a un eventuale sviluppo come serie tv. La divisione in capitoli, e in sette parti più grandi, rende l’idea di come potrebbe essere suddivisa in puntate la serie tv.

Pensando “cronaca nera”, reputa che il bisogno di verità possa sempre costituire un motore potente che spinge all’azione?

La ricerca della verità e la necessità di risolvere i propri conflitti interiori spingono all’azione, affinché in un modo o nell’altro, prima o dopo, si possa raggiungere un minimo di pace.

Pietro Favorito è un dj e speaker radiofonico. Si occupa di spettacolo, musica e produzioni televisive. Ha diretto il mensile “Gente della Notte”, per il quale ha creato una linea di abbigliamento e presentato l’omonimo programma tv. Nel 2011 dirige il mensile SKN e a giugno 2013 dà vita al fumetto noir, a distribuzione nazionale, LadyMafia, attirando le attenzioni della Titanus, che ne opziona i diritti cinematografici e televisivi. A luglio del 2014, in collaborazione con Radio Capital, pubblica il fumetto: Déjà Vu – Universi Paralleli. Risale invece a settembre 2014 la pubblicazione di un fumetto per bambini Se casco senza casco sono caschi miei, una collaborazione con Striscia la notizia e Unicef, con il patrocinio del MIUR. Tra il 2015 e il 2016 pubblica libri per bambini e ragazzi: Elfio e i Satanelli in collaborazione con il Foggia Calcio, Elfio e il castello di Bardi con la partecipazione straordinaria di Bruno Pizzul e Carolina Morace, e infine L’industria del male e Bulli della rete. A dicembre del 2017 pubblica Parole Rubate un fumetto in collaborazione con RAI Radio 1. Nel 2018 pubblica il suo primo romanzo per adulti: Lady Mafia ed Empatia, un thriller in collaborazione con la radio nazionale m2o e il Samsara Beach.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...